Vessare: significato, utilizzo del termine, sinonimi e contrari.

Il lessico della lingua Italiana è composto da una grande varietà di termini tra cui sinonimi, cioè espressioni che hanno lo stesso significato. Questo perché la semantica è molto complessa e ricca di parole che si possono facilmente sostituire l’una all’altra dando diverse possibilità di composizione del periodo o frase. In questo caso la parola Vessare, che proviene dal latino “Vexare” viene tradotta come ‘agitare’, ‘tormentare’ ed è seguita da molti sinonimi (e da pochi contrari). Quali? Di seguito l’approfondimento. 

Significato del termine

Cercando sul dizionario,  Vessare significa letteralmente opprimere, tormentare, recare sofferenza fisica o morale nei confronti di qualcuno. E’ un verbo regolare transitivo della prima coniugazione e appartiene all’ausiliare avere. Composto da 7 lettere, è un termine molto comune nei giochi di parole come “parole crociate”, dove viene definito con il significato “sottoporre a continui maltrattamenti”.

Indica quindi un’azione o comportamento soffocante e talvolta violento.

Degli esempi in cui si utilizza Vessare :

  • “Giulia ha smesso di vessare il suo fratellino perché ha capito che è sbagliato.”
  • “Smettila di vessare il tuo compagno! disse la maestra arrabbiata.”

In queste espressioni la forma del verbo vessare sta per maltrattare. Ma quali sono i sinonimi?

SINONIMI E CONTRARI DI VESSARE

I sinonimi della parola vessare sono: Angariare, torturare, tartassare, molestare, tribolare, provocare danno, perseguitare.. 

I contrari di Vessare sono: Aiutare, trattare bene, favorire, soccorrere.. 

Oggi questo termine non viene più usato con la stessa frequenza di una volta, ma al posto suo sono entrati a far parte del dizionario italiano altre parole (anche straniere) che hanno un significato molto simile: Ad esempio “Stalking” cioè una serie di azioni, atteggiamenti o comportamenti messi in atto per perseguitare un soggetto indifeso in modo insistente e quasi ossessivo, provocando danni psicologici e paura alla vittima.  Purtroppo nel mondo ci sono stati ed esistono ancora, i vessatori: coloro che perseguitano donne, popoli, soggetti che credono più deboli perché non sanno difendersi usando la violenza, ma ricorrendo alla giustizia. Dal bullo che prende in giro il ragazzo nuovo, al marito che maltratta la moglie, fino alla ragazza ossessionata che perseguita il ragazzo. Sono cose che sempre più spesso si sentono sui giornali, in televisione o navigando sul web. Allora come affrontare tutto ciò?

E’ importante poter fare del bene quando se ne ha l’occasione aiutando chi ne ha bisogno, segnalando centri di aiuto a tutte quelle persone che si trovano in situazioni difficili di violenze fisiche o psicologiche , non lasciandole sole.