Quanto costa chiamare un fabbro per aprire una porta bloccata?

Non è raro rimanere chiusi fuori casa perché la porta è bloccata, una situazione piuttosto fastidiosa che richiede un intervento rapido e possibilmente non troppo costoso. In questi casi è possibile scegliere due possibili soluzioni, chiamare i Vigili del Fuoco e rischiare la rottura della porta, oppure contattare un fabbro specializzato e risolvere la situazione in modo efficiente.

Ovviamente, a meno che non esistano condizioni particolari, l’opzione migliore è chiamare un esperto nell’apertura di porte bloccate, in grado di offrire il servizio di pronto intervento come Mastro Fabbro, un fabbro di Grugliasco operativo in tutta la provincia torinese. In questo modo è possibile sistemare la porta bloccata senza scasso, ma vediamo quanto può costare il servizio.

Apertura porta bloccata: cosa incide sulla tariffa?

Ovviamente non esiste un prezzo unico per la chiamata di emergenza al fabbro, infatti bisogna considerare una serie di aspetti che possono far lievitare il costo dell’intervento, anche di molto. Innanzitutto è necessario tenere conto della zona, con tariffe diverse non solo per ogni regione ma anche in base alla città e al quartiere. Di solito al Sud e nei piccoli centri il prezzo è più basso, mentre nelle grandi metropoli il costo del servizio è più elevato.

Allo stesso modo incide anche il momento della chiamata, con delle tariffe che risultano più economiche di giorno, mentre di notte e nei giorni festivi il conto sarà inevitabilmente più salato. Il costo dell’apertura delle porta bloccata risente anche della distanza chilometrica, diventando più oneroso con l’aumentare del tragitto che il professionista deve percorrere per arrivare sul posto. Per questo motivo è importante contattare sempre un fabbro nelle vicinanze, per risparmiare sul costo della trasferta e velocizzare anche l’intervento.

Un altro aspetto da tenere in conto è il tipo di problema che ha causato il blocco della porta, ad esempio una chiave spezzata nella serratura, senza dimenticare il modello di porta da sistemare e la serratura presente. Se l’operazione è rapida e semplice il prezzo sarà contenuto, al contrario se il procedimento è complesso la spesa da sostenere sarà necessariamente più alta, soprattutto se il fabbro deve smontare tutto il blocco o provvedere alla sostituzione della serratura.

Aprire una porta senza scasso: quali sono i costi?

Premesso che esistono molti fattori che incidono sul prezzo dell’intervento del fabbro, vediamo quanto può costare aprire una porta bloccata senza scasso. In media il costo si aggira intorno ai 100 euro, con prezzi a partire da 29 euro per la sola chiamata in condizioni di emergenza, con l’attivazione del servizio di pronto intervento. Ovviamente si tratta di un prezzo indicativo, rilevato secondo le stime pervenute in città come Roma e Milano.

Se la serratura è un modello a cilindro europeo il conto potrebbe essere più elevato, arrivando a 150/200 euro per gli interventi più lunghi e complicati. Inoltre c’è il rincaro della prestazione notturna e nei giorni festivi, con maggiorazioni che possono arrivare a 50 euro in più. In genere, dunque, aprire una porta bloccata costa sui 80/100 euro in condizioni normali, arrivando a 2/300 euro per situazioni particolari, cambi della serratura o lavori notturni.

Quali sono le cause per il blocco della porta?

Nonostante possa sembrare una situazione poco comune, in realtà il blocco della porta di casa è un fatto abbastanza frequente. La causa più diffusa è quella della chiave spezzata e incastrata all’interno della serratura, una condizione che si può evitare non forzando mai la chiave se non scorre in modo naturale. In tal caso si può spruzzare un lubrificante dentro la fessura, vedere se sono presenti particelle e sporcizia che ne bloccano il funzionamento, oppure se i blocchetti della serratura non sono allineati con i fori.

Un altro motivo è dimenticare la chiave appesa all’interno, la quale non permette di inserire l’altra all’esterno per aprire la porta ruotando il cilindro della serratura. Ovviamente si tratta di una dimenticanza, perciò è importante prestare sempre attenzione. Altre cause possono essere un danneggiamento del cilindro o uno sfasamento dei perni, perciò non resta che chiamare subito un fabbro e risolvere il problema prima che sia troppo tardi, evitando il blocco della porta che costringe a chiamare un professionista di notte pagando il sovrapprezzo.

This entry was posted in Curiosità. Bookmark the permalink.