Colla vinilica: come utilizzarla e opere in fai da te

Colla vinilica

Quante volte da piccoli, durante i famosi “lavoretti” alle elementari, ci è stato richiesto di acquistare chili e chili di colla vinilica? In effetti è uno dei metodi educativi usati per aumentare la manualità e creatività in età infantile.

Tuttavia, la colla vinilica, la possiamo usare anche per lavori di falegnameria, per capolavori di abbigliamento e anche perché amiamo il decoupage.

Hobby che aiutano a migliorare la bellezza degli ambienti domestici, oltre a dare anche tante soddisfazioni personali. Ogni lavorato in fai da te, ci rende soddisfatti e, allo stesso tempo, è un’impronta del nostro carattere.

Lavori per “imbellettare” gli arredi

Facendo un giro per la splendida città di Venezia, non possiamo non vedere negozi e negozi di maschere di carnevale che sono lavorati in modo artigianale. Cosa si usa? Cartapesta e colla vinilica. Questo è stato uno dei primi impieghi di questa colla, che la si può produrre anche in casa.

Infatti la colla vinilica è un prodotto che non è tossico per l’uomo e non ha un odore “intossicante”. Lo si consiglia per lavori di falegnameria. Andiamo comunque a suddividere quello che possiamo fare sugli arredi.

La colla vinilica permette di incollare delle decorazioni o intagli in rilievo sugli arredi del salotto o della camera da letto. Un modo artistico per impreziosire arredi usati.

In secondo luogo si possono spennellare le superfici degli arredi per renderli impermeabili. Una pellicola trasparente che li aiuta ad usurarsi di meno. Possiamo anche posizionare dei tessuti o anche dei disegni in carta, che poi diventano parte integrante dei mobili.

Tessuti della Colla vinilica

Lampade, paralumi o anche centrini e arazzi decorativi alle pareti, devono essere rigidi. Rigidi perché cosi riescono a garantire una buona pulizia e una diminuzione di adesione di vapori che sono oleosi.

La colla vinilica permette di fissare e indurre questi tessuti senza che essi vengano danneggiati. Li rende lucidi e impermeabili, ma soprattutto li aiuta a durare negli anni.

Inoltre si usano per fissare dei decori in tessuti su borse, sulle bambole da collezione e su altra oggettistica che si deve lavare o pulire quotidianamente.

Non usare la Colla vinilica quando…

In linea generale possiamo dire che la colla vinilica non ha controindicazioni, la si usa in modo semplice e anche per diversi usi.

Tuttavia ci sono dei materiali su cui non ha una buona efficacia. Infatti la colla vinilica non si deve usare su metalli, plastica, vetro, laminati e plexiglas, perché semplicemente non si secca.

La sua forza adesiva viene annullata perché rimane liquida. Inoltre può macchiare queste superfici.

This entry was posted in Curiosità. Bookmark the permalink.