Carte di debito e carte di credito: che differenze ci sono?

Spesso, specie tra i più giovani che devono ancora decidere che tipo di carta utilizzare per i propri acquisti, capita di fare un po’ di confusione tra cosa siano la carta di credito e la carta di debito e le loro funzionalità, per questo motivo dunque in questo articolo, andremo ad elencare le caratteristiche delle due carte in modo da fare un po’ di chiarezza a riguardo.

Caratteristiche ed elementi principali della Carta di Credito

La carta di credito è uno dispositivo elettronico fatto per i pagamenti che è legato al proprio conto corrente. Attraverso questo servizio si possono effettuare degli acquisti anche nell’eventualità non si abbia denaro sul conto dal momento che poi la somma viene successivamente presa dal conto quando si ha nuovamente disponibilità di denaro. La carta di credito è una semplice tessera plastificata che ha sul lato frontale il codice, i vari dai anagrafici di chi la possiede e la sua data di scadenza mentre sul lato anteriore, ci sono il così detto codice di controllo a tre cifre che serve soprattutto nel caso si facciano acquisti su internet e un riquadro bianco dove il titolare della carta deve firmare. Questa carta è provvista sia di una banda magnetica nera che di un microchip i quali riportano i dati del suo possessore, tutto per garantire una tutela della privacy e della sicurezza ancora maggiore. La carta di credito può essere usata presso i negozi che hanno un sistema POS per i pagamenti e presso tutti gli sportelli ATM basta digi tare il proprio PIN. Una delle caratteristiche principali delle carte di credito è che queste ultime non vengono consegnate a tutti, infatti bisogna garantire una giacenza costante in esse come può essere lo stipendio o la pensione, la carta di credito essendo infatti associata ad conto, non può essere vuota visto che è sul conto stesso, tramite codice IBAN, dove vengono solitamente erogati lo stipendio mensile o la pensione di anzianità.

La carta di debito: come si utilizza, funzioni principali e sostanziali differenze con la prima

Dopo aver parlato della carta di credito e delle sue caratteristiche, concentriamoci ora sulla famosa carta di debito e facciamo un po’ di luce sulle sue funzionalità. La carta di debito (più comunemente detta dai molti semplicemente Bancomat) viene concessa dall’istituto bancario dove il cliente ha un conto corrente aperto anche se non è strettamente necessario e può essere collegata a quest’ultimo. Grazie alla carta di debito si possono fare dei pagamenti in tutti i negozi dotati di un dispositivo POS, basta inserire il proprio codice Pin o in alcuni casi per i pagamenti di somme inferiori ai 25 euro basta strisciare la carta su di esso senza che venga richiesto alcun codice, questo è un servizio presente ad esempio con la Genius card di Unicredit Banca o con la PostePay evolution concessa da poste italiane Spa. In modo da poter funzionare la carta di debito necessita strettamente di un codice PIN a quattro cifre che il suo titolare deve digitare sia quando fa acquisti tramite il dispositivo Pos ma anche quando si reca in banca presso gli sportelli per prelevare, fare ricariche telefoniche, fare bonifici bancari o altre operazioni ad essa legate. Il codice Pin verrà dato a titolare direttamente dalla banca presso la quale si decide di prendere la carta ma può essere cambiato successivamente dal titolare presso la sede della banca stessa o su internet sul sito ufficiale della banca nella sessione dedicata. Differentemente della carta di credito, la somma che viene spesa con la carta di debito viene addebitata nello stesso istante sul conto corrente legato ad essa.

 

 

This entry was posted in Economia. Bookmark the permalink.