monumenti

Il Giappone ha delle caratteristiche culturali e tradizionali che si riversano direttamente anella sua architettura, particolare, ma funzionale.

Sono molti i monumenti che sono affascinanti da visitare e che racchiudono l’anima del Giappone. Tutti siamo cresciuti con dei cartoni animati manga, apprezzando poi alcuni templi o disegni di quartieri tanto diversi dai nostri.

Un noto architetto giapponese, Nishikawa Ryue, ha spiegato quali sono le caratteristiche delle architetture giapponesi originali, non quelle rivisitate o influenzate dall’Occidente. Si possono vedere in qualsiasi tempio.

Gli edifici sono costruiti in modo austero, essenziale, materiali leggeri e porosi, pareti interne ed esterne sottili. Poi le particolarità sono date dai tetti, alcuni a spiovente ed altri con delle lavorazioni curvate per consentire l’eliminazione di pioggia e umidità dalle case.

Dove si trovano i monumenti più interessanti

Tra i monumenti che identificano le caratteristiche delle architetture giapponesi ritroviamo il Tempio del Padiglione d’oro, a Kyoto. Si parla di una costruzione del 1397. L’armonia dell’edificio e il parco sono considerati un’attrazione turistica di tutto rispetto.

Al secondo posto troviamo il Palazzo Imperiale d Tokyo. Appartenente alla famiglia imperiale giapponese, oggi museo e monumento turistico. Il palazzo è poi circondato da splendidi giardini.

Il tempio Todai-ji è l’edificio in legno più grande del mondo. C’è una grande statua in bronzo di Buddha. Circondato poi dalla tipica flora e fauna del Nara Kegon.

Quando visitare edifici storici con architetture giapponesi

Il Giappone, nonostante possa essere piccolo, ha delle stagioni che sono realmente molto violente. Ritrovarsi a fare da turisti nella stagione della pioggia, vuol dire rischiare di essere poi coinvolti in qualche ciclone o tsunami. Purtroppo sono dei fenomeni naturali che capitano, ma è vero che in Giappone sanno come gestirli, mentre i turisti assolutamente no.

Il periodo migliore per visitare i monumenti di architetture giapponesi è la primavera o tardo autunno. Si assistono alle fioriture e cerimonie dei ciliegi in fiore. Le temperature sono moderate e non ci sono eventi climatici estremi.

L’anima del Giappone: Takayama

In caso volete visitare la vera anima del Giappone, dove c’è una grande quantità di architetture giapponesi, allora dovete visitare la piccola cittadina di Takayama.

Vi aspettano i templi, tanti e di diverse dimensioni, con caratteristiche architettoniche antichissime. La cittadina è rimasta fedele il più possibile alle costruzioni originali, ovviamente con la presenza di nuove tecnologie e connessione ad Internet.

Infine trovate una cornice naturale, vale a dire giardini e foreste che sono della tipica vegetazione giapponese.