Rifoderare sella moto

La motocicletta ha un sedile sempre molto comodo perché ci si percorrono centinaia di chilometri. La guida, per essere sicura, deve avere dunque un appoggio che sia saldo e che non provochi dolori alla schiena oppure alle gambe.

L’utilizzo della sella, ma anche le usure o intemperie, va comunque a danneggiarla. Diciamo che i problemi che nascono proprio in questo “componente” della sella sono molti e alcuni dettati anche da un cattivo metodo di “protezione”.

Una moto parcheggia all’aria aperta, all’esterno, continuamente soggetto a fori intemperie, tende ad indurire la pelle della sella e a romperla più facilmente. Usandola, il nostro peso, assottiglia l’imbottitura. Insomma ci sono delle conseguenze che ci portano poi a rifoderare la sella, un lavoro che si può fare anche da soli.

I punti “sensibili” della sella

Ci sono alcune “punti” dove la sella si danneggia maggiormente, sia all’esterno che all’interno della sua struttura.

L’imbottitura si assottiglia, quindi perde anche la sua proverbiale comodità. Quando si inizia a sgretolare, in modo da sbriciolarsi totalmente, è perché il materiale ha subito una grave usura da intemperie. Lo spezzettamento della sella è un problema comunque che indica che le fibre si sono danneggiate gravemente.

Tutti problemi che si possono risolvere solo ed esclusivamente con un lavoro mirato a rifoderare la sella. I punti sensibili sono quelli centrali e nella parte in avanti, dove di solito siede il guidatore.

Procedura per rifoderare la sella della moto

Per rifoderare la sella la si deve smontare. Poi si toglie la pelle che la ricopre, se c’è un punto chiaro da rifoderare, possiamo anche sollevare solo una parte della sella togliendo le cuciture. Tuttavia è opportuno che si eliminino le cuciture evidenti e si fissi la pelle con una sparachiodi.

Una volta che la sella è stata “aperta” si toglie il materiale che è stato danneggiato o che è particolarmente invecchiato. Un lavoro che deve essere eseguito anche tagliando grandi porzioni. Il taglio deve essere netto e senza provocare delle lacerazioni in altre parti. In caso di piccoli strappi dell’imbottitura, è meglio toglierli perché essi saranno dei nuovi punti deboli che si danneggeranno a breve.

Cosa utilizzare come materiale

I materiali da usare per rifoderare la sella, sono:

  • Gommapiuma
  • Panno di cotone
  • Pannolenci
  • Alcantara

Questi materiali sono anche in forme già pretagliate che sono dunque facili poi da “impellare” e quindi da riutilizzare come nuova sella. Di certo si tagliano in base anche allo spazio che ci occorre per avere una nuova imbottiture e rifoderare la sella senza problemi.