Come tagliare il plexiglass

Uno dei materiali plastici, che si impiega per tanti prodotti di uso comune, è il plexiglass, il vetro acrilico. Lo possiamo usare anche per dei lavori interni, per avere un “vetro” alternativo in finestre per capanni del giardino, ma anche per la costruzione di piccoli oggetti.

La preoccupazione principale è quello di riuscire a tagliare il plexiglass senza danni sulla superficie e anche senza ferirsi. Questo materiale è particolarmente tagliente, come il vetro, quindi è importante usare guanti e anche occhiali protettivi.

Le rotture del plexiglass

Uno dei primi problemi da gestire, quando si taglia il plexiglass è quello di fare attenzione alle rotture, spacchi e anche sfaldature. Chiunque abbia mai provato a tagliare questo materiale con delle forbici o anche con una pressione eccessiva di una lama, si sarà ritrovato una superficie totalmente spaccata oppure segnata.

La pressione o il peso, quando si taglia il plexiglass, porta ad avere diversi danni e anche schegge che sono poi pericolose.

Tecniche per tagliare il plexiglass

Ci sono tante tecniche per tagliare il plexiglass, alcune delle quali sono molto semplici e si possono fare da soli.

Il vetro acrilico viene venduto in “fogli” che hanno diverso spessore. Siccome si può segnare facilmente, possiede sempre una pellicola. Questa non deve mai essere tagliata perché mantiene la compattezza del plexiglass.

Si poggia il foglio, in tutta la sua estensione, su una superfice piana. In base alle misure necessarie si fanno disegnano i contorni. Il taglio del plexiglass avviene con un tagliavetro o un taglierino. Attenzione che comunque è necessario valutare anche lo spessore.

Qualche millimetro di vetro acrilico si riesce a tagliare anche con il taglierino, magari è necessario solo passare e ripassare più di una volta in modo da incidere molto il foglio.

In caso si parla di grandezze diverse, allora è necessario prima fare delle incisioni, in modo da segnare pienamente le forme da tagliare. Poi si blocca il foglio non delle morse e si effettua una giusta pressione in modo da riuscire a spezzare il taglio.

Si deve poi smussare gli angoli che si sono danneggiati con della carta vetrata o con una spazzola porosa.

Idee e semplici consigli

Come detto i fogli di plexiglass sono di varie grandezze, spessore e anche di diverse forme. Questo vuol dire che ci sono anche diversi modi di incidere e tagliare il plexiglass.

Per i fogli che sono piccoli bastano delle lame affilate o un taglia vetro. Per quanto riguarda i fogli che sono di uno spessore di diversi centimetri sarà necessario una sega circolare oppure anche un seghetto alternativo. In questo caso si devono poi sempre limare gli angoli che sono taglienti.