Frutta con la e: elenco, caratteristiche e periodi

Frutta con la e

Giocando a “nomi, cose e città”, peniamo e pensiamo alla famosa “frutta con la e”. Conoscete l’elenco della frutta con la e? Difficile perché non esistono frutti della vegetazione mediterranea con la e, nemmeno in latino.

Fiori e piante che iniziano con la e ce ne sono a bizzeffe, ma per quanto riguarda la voce “frutta”, nulla di nulla.

Esiste solo un frutto greco che oggi è diffuso in anche in Italia, ma che spesso pensiamo che sia semplicemente un limone, vale a dire l’Esperidio.

Ebbene questo è l’unico frutto con la e, che è conosciuto come “cedro medico”, diverso dal classico cedro. La differenza è che ha una polpa molto sottile rispetto alla parte esterna. La buccia e la polpa bianca che protegge poi la polpa molla, è di grandi dimensioni, molto spugnosa. Ha un sapore particolarmente dolce e lo si deve raccoglie dopo qualche mese dalla fioritura per avere una buona quantità di succo.

Se lo si lascia molto sulla pianta la polpa diventa molto povera di liquido, particolarmente essiccata.

Elenco di frutta, non frutta, con la e

Dopo una rapida ricerca su internet, quando richiediamo i nomi della “frutta con la e”, troviamo una lunga lista di verdura che poi, dopo uno strano discorso, diventa la frutta della terra. In realtà si parla di erbe aromatiche come:

  • Erba cipollina
  • Erba stella
  • Erba minutina
  • Eucalipto

Quest’ultima è una pianta che balsamica ideale per tisane contro raffreddore e catarro. Mentre le altre sono erbette saporitissime e profumatissime per insaporire qualsiasi ricetta.

Caratteristica e sapore dell’Esperidio

Le caratteristiche dell’esperidio è quello di sembrare un limone, ma con una forma particolarmente allungata. Il colore è giallo sporco, con tendenza di colorazione verdognola.

La polpa interna è piccola, con una buccia e spugna che variano da uno a 3 centimetri. Il sapore è molto dolce, ma realmente dolce, simile all’arancio, ma senza acido citrico.

Attenzione che la pianta di esperidio, se è vicino ad altre piante di limone, tende ad avere un sapore più asprigno. Mentre se lo piantiamo vicino a piante mandarini o di arance, tenderà ad avere il sapore di questi altri agrumi.

I periodi migliori in cui raccoglierli

La raccolta degli agrumi potrebbe cambiare il sapore e la quantità del succo. L’esperidio si deve raccogliere nei mesi di luglio e primi di agosto.

Un segretuccio dati dagli agricoltori di questi agrumi. Si devono raccogliere prima che la pianta li vada a rilasciare e far cadere a terra, perché vuol dire che la fruttificazione è all’apice.

This entry was posted in Curiosità. Bookmark the permalink.