Tolleranze autovelox: quali sono e quando scattano?

Per misurare la velocità delle altre persone in strada si è inventato un nuovo macchinario che posizionato in punti strategici, e avendo installato un programma che controlla le velocità delle macchine, quando esse corrono in modo troppo veloce scatta un flash. Questo significa che un autovelox ha fotografato la targa dell’autoveicolo che, secondo le regole imposte dalla strada, andata troppo veloce. Vediamo più nello specifico a cosa si va incontro quando si parla di questo oggetto.

Quali sono?

Gli autovelox sono stati posizionato in alcuni punti della strada, e anche fuori città, ha uno  scopo ben preciso, quello di controllare le velocità massime della strada e mantenere la sicurezza.

Non sempre però viene capito, soprattutto quando si pensa di andare entro i limiti di velocità e invece poi, di notte se ne accorge meglio, si vede con la coda dell’occhio un flash dietro che ha fotografato la targa dell’auto e dopo un paio di giorni arriva ance la segnalazione a casa insieme a una multa da pagare.

Di questo non ne esiste solo un tipo ma diversi che, a seconda del funzionamento si dividono in:

  • Autovelox a fotocellula: dotati di un laser che appena passa un veicolo scatta un timer, se la velocità supera il numero impostato nella memoria dell’attrezzo scatta una fotografia alla targa. Questi autovelox sono nascosti dentro alcune cabine fisse e di metallo chiamate autobox, sono ai lati della strada.
  • Telelaser: questo tipo di autovelox sono apparecchi tenuti in mano dai poliziotti e, tramite un laser ad alta potenza, e un sensore ottico controllano le velocità degli autoveicoli e ne segnalano il numero su un piccolo monitor. Questo non è fisso in un punto, è solo nelle mani dei funzionari della strada o della pulizia urbana durante un posto di blocco.
  • TruCam: questo autovelox registra invece i video delle macchine e anche la velocità in cui vanno registrandone anche il numero impostato e se viene superato viene segnalato e mandato negli uffici ed elaborati al computer.

Quando scattano?

Abbiamo già detto che questi apparecchi si trovano ai lati della strada oppure in mano alla p polizia stradale nei posti di blocco e che scattano una fotografia quando il veicolo supera il limite di velocità imposto dal codice della strada, ovvero:

  • 50 km/h nelle strade urbane e centri abitati,
  • 90 km/h nelle strade extraurbane secondarie,
  • 110 km/h nelle strade extraurbane principali,
  • 130 km/h nelle autostrade.

Anche di pochi chilometri orari può scattare la fotografia del proprio autoveicolo, tutti questi autovelox però sono segnalati tramite cartello stradale che ne avvisa la presenza.

This entry was posted in Curiosità. Bookmark the permalink.