Alla scoperta del ‘brusio’ della città di Taos

Il Comune di Taos, capoluogo della contea nello Stato del Nuovo Messico negli Stati Uniti d’America, ha assunto una particolare fama dovuta alla misteriosa presenza di un brusio avvertito nei dintorni, responsabile di un aumento del flusso turistico e dell’attenzione dei media mondiali.

Descrizione della città messicana di Taos

La città di Taos confina con le città Ranchos de Taos, Cañon, Ranchitos, El Prado, Arroyo Seco, Taos Canyon, sotto un censimento di abitanti realizzato nel 2010 di 5,716 residenti.  La cittadina assume la propria denominazione dal villaggio vicino e dalla tribù di Pueblo di Taos, mentre la traduzione nativa significa ‘luogo di salici rossi’.

La superficie di Taos presenta una vastità estesa per 14,75 chilometri quadrati, integrando al suo interno diverse culture originarie dei nativi americani, bianchi, afroamericani, oceanici, asiatici. La città di Taos ha assunto un particolare rilievo mediatico grazie alla presenza di un brusio misterioso, etichettato come il suono di un rumore simile all’avvio del motore a diesel, per il momento senza alcuna spiegazione tangibile a livello scientifico.

Il mistero legato al brusio udibile nel Nuovo Messico

La storia del misterioso brusio udibile all’interno del Nuovo Messico, nella città d Taos, vanta un’origine storica a partire dagli anni Settanta, noto anche sotto la denominazione ‘Taos Hum’. Il brusio risulta a tutti gli effetti percepibile all’orecchio umano, rappresentando un rumore naturale privo di spiegazioni logiche, riconducibile similmente all’avviamento di un motore di tipologia diesel.

Il brusio di Taos è stato soggetto a numerose registrazioni audio senza alcuna riuscita concreta in quanto, lo stesso brusio, è risultato impossibile da catturare per i microfoni nonostante i tentativi di isolamento. Il rumore si presenta come un brusio percepibile a distanza, senza però riuscire fino ad oggi a risalire alla fonte principale di origine.

Tra le diverse ipotesi formulate si trova quella di un rumore “infrasonico” percepibile sotto alcune caratteristiche ambientali non specifiche. La città di Taos non risulta tuttavia l’unico luogo al mondo dove sono stati registrati brusii analoghi privi di qualsiasi spiegazione scientifica. All’interno di Taos il brusio si dimostra percepibile sotto un continuo sottofondo perpetuo, risultando a tratti disturbante per l’orecchio umano.

Ulteriori ipotesi si sono concentrate anche su un’ipersensibilità unita ai fenomeni di immaginazione e autosuggestione della psiche. La suggestione stessa potrebbe giocare a tutti gli effetti un ruolo rilevante all’interno della percezione del brusio di Taos, unendosi al ronzio avvertito in sede auricolare, noto come acufene interessante uno oppure entrambe le orecchie.

This entry was posted in Turismo. Bookmark the permalink.