Expo 2021: la bellezza dell’impatto zero italiana

Tra i 192 paesi partecipanti all’iniziativa dell’Expo, si posiziona anche l’Italia, che celebra la magnificenza e la bellezza risultato dell’ingegno del nostro paese. Oltre al food, al fashion e al furniture, sono presenti tantissimi settori manifatturieri. Un padiglione bello, quello italiano e ad impatto zero, pensato con materiali di riciclo e totalmente riutilizzabili. Nella Dubai per il prossimo Expo, Travel Design ci porta verso un’Italia nuova, che si concentra sul settore energetico e aerospaziale. Matteo Gatto, Carlo Ratti e Italo Rota hanno pensato ad uno dei padiglioni più esteticamente belli di Dubai. Tra l’altro gli Emirati Arabi sono senz’altro un mercato in crescita e con potenzialità a lungo termine. L’Expo di Dubai si distribuisce per più di 400 ettari, ovvero il doppio di quello che l’Italia ha ospitato a Milano nel 2015: 8 miliardi sono stati spesi per questo progetto.

Il padiglione italiano

All’esterno il padiglione ha la forma di tre scafi: il suo rivestimento è fatto da circa 17 mila litri di vernici che realizzano una bandiera tricolore enorme, la più grande sull’intero pianeta. La Duna e la passerella di sabbia sono rivestite con caffè, sabbia dell’ambiente e del luogo in cui si trova il padiglione stesso, con tantissime bucce di arancia. Dentro il padiglione è stato pensato ad un tunnel del silenzio, di circa 80 metri con bel 800 pannelli fonoassorbenti: un passo incredibile nell’allestimento di esposizioni di così grande portata. Infine la presenza di alcune istallazioni suggestive e moderne, come l’orologio atomico di Leonardo Da Vinci, proiettano i visitatori in un vero e proprio viaggio dentro al storia italiana.

La promozione dei nostri marchi

Più di 50 sono le aziende italiane di tutto il pianeta che hanno dato un grande contributo alla costruzione e alla vitalità del padiglione. Su ben 3.500 mq, per 27 metri di altezza: la facciata del padiglione è realizzata con due milioni di bottiglie di plastica riciclate e riutilizzate. Un esempio di costruzione ad impatto zero. Nella scaletta degli eventi prevista per il nostro spazio, tanti eventi e dibattiti sul tema dello stesso padiglione “ La bellezza unisce le persone”. Le imprese di uniscono in ben70 istituzioni, 15 regioni totali e 30 differenti università. Per di più, all’interno del padiglione, c’è il forte tentativo di promuovere in tutto e per tutto il “made in Italy”: prodotti veri, italiani, già disponibili per la vendita o che lo saranno in poco tempo.