legge

Uno degli articoli che consente ad un privato cittadino di avere una tutela per i suoi diritto, dove si obbligano le autorità a intervenire, in tempi piuttosto rapidi, è l’Art. 347 CPP.

Esso elenca alcuni doveri che diventano poi obblighi definiti, in cui un privato cittadino può, se essi non vengono rispettati, fare contro denuncia. In poche parole grazie a questo tipo di articolo si ha la possibilità di avere la certezza di denunciare l’accaduto considerando quali sono poi i problemi che sono stati dati all’utente che ha richiesto un supporto alla polizia e non lo ha ricevuto.

Molte denunce portano poi ad una causa con lo Stato per non essere stati protetti dall’ordine giudiziario a cui il cittadino si era rivolto.

Punti utili dell’Art. 347 CPP

I punti utili che riguardano direttamente 3’Art. 347 CPP sono quelli di:

  • acquisizione della notizia di reato;
  • Nessun ritardo nell’eseguire il supporto al cittadino denunciante;
  • Riferire al pubblico ministero;
  • Verbalizzare la denuncia;
  • Identificazione (se ci sono) del soggetto che ha commesso reato da parte del denunciante.

Praticamente un cittadino che subisce un reato deve informare immediatamente le autorità competenti e quest’ultimo devono agire immediatamente, non tra una settimana o qualche giorno più tardi. Anzi maggior tempo trascorre e più probabilità ha il cittadino di denunciare le autorità competenti che non hanno rispettato i propri doveri.

Utilizzo dell’Art. 347 nel codice penale

L’uso dell’Art. 347 avviene da parte di cittadini che sono parte lesa, cioè che non hanno poi ricevuto un supporto da parte delle autorità. In caso di un qualsiasi reato, il denunciante deve avere un verbale che comprova la denuncia.

Le autorità devono poi rilasciare il verbale con tutte le dichiarazioni eseguite. In caso il cittadino si ritrova ad essere costretto a rifare una seconda denuncia, qui scatta la possibilità di denunciare, tramite avvocato, le stesse forze dell’autorità, quindi lo Stato, per non aver ricevuto assistenza.

Purtroppo ci sono già molti esempi di queste cause, che sono state eseguite da soggetti assillati da stalker.

Indicazione verbalizzata della denuncia

Tra le tante notizie che abbiamo letto perfino su internet, abbiamo trovato degli utenti che hanno dichiarato che la denuncia o le più denunce fatte, non erano state verbalizzate. Questo poi complica il processo o la denuncia con appello all’Art. 347 fatta dal denunciante.

Quest’ultimo deve sempre pretendere o avere un verbale, altrimenti si deve presentare con il suo avvocato e chiarire perché non è stata verbalizzata la denuncia che avete fatto, in modo chiaro.