Le tipologie di casse da morto

Esistono diverse tipologie di casse funebri, che tra loro si differenziano per tipologia di legno impiegato, per lavorazione, per eleganza dell’imbottitura interna (la quale può essere in raso o in seta), le diverse finiture in pizzo, le decorazioni che si trovano all’esterno (intarsi, bassorilievi, simboli religiosi). In relazione alle diverse disposizioni che il defunto propone o alle varie preferenze dei familiari, è consigliabile selezionare casse semplici in legno grezzo, utili per la cremazione, fino a bare provviste di copri cassa decorate secondo la maniera artigianale. La forma più tradizionale conosciuta è quella trapezioidale, anche se oggigiorno è possibile reperire forme particolari i cui angoli sono più morbidi e smussati: oggi è possibile personalizzare ogni dettaglio del feretro.

I materiali: legno e zinco

Nella maggior parte dei casi, le bare e le casse da morto vengono realizzate in legno, ovvero un materiale capace di garantire una conservazione adatta e elevata al caro estinto. I legnami più impiegati in questo genere di attività sono l’abete ed il pino, ma possono anche essere richiesti dei legni più pregiati ed eleganti come il ciliegio e il mogano. Quando si seleziona una sepoltura in loculo, la normativa italiana prevede che le casse siano provviste di una zincatura e di una rispettiva valvola di sfogo per i gas rilasciati dalla salma.  La zincatura è una caratteristica molto importante delle bare, perché il metallo ha la capacità di garantire una tenuta ermetica capace di isolare completamente la salma dall’esterno evitando la fuori uscita di odori spiacevoli dovuti alla decomposizione.

Il costo di una bara

Sebbene possa sembrare un interrogativo poco appropriato, è una domanda più che lecita quella legata al costo della bara. Il costo di un cofano funebre è vincolato dalle sue caratteristiche, come la tipologia del legno, gli accessori, la forma della bara e la tipologia di lavorazione. Il legno rappresenta senza dubbio l’elemento più influente nella scelta totale del costo, perché ne esistono di diverse varietà, dalle meno pregiate a quelle lavorate secondo modalità diverse. Generalmente però il prezzo oscilla tra i 600 euro per una cassa semplice in abete, fino a toccare cifre come i 5000 euro di bare raffinate in mogano o rovere. Nel caso in cui sia necessario, è ormai abitudine di molte agenzie consentire un pagamento rateizzato.

Le scelte da prendere nel corso di un funerale sono tante, per questo motivo prima di organizzare un funerale completo a Roma, bisogna prendere in considerazione di parlare con il team esperto di Cattolica San Lorenzo, che da anni si occupa impeccabilmente del coordinamento e della gestione di tantissimi funerali.