lavoro

Il lavoro svolto dalla criminologia è molto importante per le investigazioni e per tracciare i profili di assassini, maniaci e delinquenti di genere. Questa professione ha avuto una “ribalta” grazie alle tante serie televisive poliziesche.

Un lavoro che richiede tanta pazienza, passione e un lavoro che è molto meticoloso. Di certo non è adatto a tutti perché occorre avere anche una forte perspicacia. Infatti i più grandi criminologi della storia sono coloro che hanno avuto la possibilità di “immedesimarsi” nei soggetti su cui investigavano. Dote che non viene insegnata, ma che è del tutto personale.

Di cosa si occupa il criminologo

Osservando le serie televisive si pensa che il criminologo sia colui che si trova sempre sul campo, a caccia di tracce che sfuggono all’occhio umano, un segugio a tutti gli effetti. L’idea che ci si fa di questo professionista è diversa dalla realtà perché il suo è un lavoro di analisi che per certi versi è anche noioso.

Le competenze che lo hanno formato sono rivolte allo studio di:

  • Profilo delle vittime
  • Studio della modalità dei crimini
  • Profilo dell’assassino o di chi compie reati
  • Tipologia del criminale
  • Condotta del criminale
  • Prevenzioni o studio di situazioni di pericolo
  • Conoscenza burocratica per svolgere il proprio lavoro

Non è escluso che alcuni di questi professionisti siano interpellati per visitare la scena del crimine, ma questo capita in rarissimi casi. Di solito si basa su fotografie, impronte digitali e via dicendo.

Qual è il percorso da seguire per diventare criminologo

Per diventare criminologo occorre avere delle basi di studio come la giurisprudenza, psicologia, magistratura, esse un pubblico ministero. Da qualche anno esistono i criminologi investigativi che operano in ambiti bancati e assicurativi, per frodi fiscali o assicurative.

In linea generale possiamo dire che per intraprendere questa professione è necessario avere una laurea almeno in:

  • Psicologia
  • Medicina
  • Scienza
  • Biologia
  • Chimica
  • Fisica
  • Sociologia
  • Giurisprudenza

Occorro dunque degli studi che sono mirati in determinati ambiti e che sono poi le basi per lo studio dei profili dei criminali su cui si deve indagare.

Quanto guadagna questo professionista?

Prima di arrivare ad essere un criminologo affermato è necessario fare un percorso dove si ha uno stipendio annuo di 25.000 euro. Dopo almeno 10 anni di esperienza è possibile avere uno stipendio di 44.000 euro all’anno.

Dopo 20 anni si arriva anche ad uno stipendio di 60.000 euro annui, ma notiamo che sono verso la fine della carriera si arriva a guadagnare 65.000 all’anno.