cogli l'attimo

Il termine Carpe diem, che letteralmente significa: cogli l’attimo, è molto frequente nella cultura latina e italiana. Molti di noi conoscono questa fresa semplicemente per film o per romanzi in cui spesso ricorre questa frase.

Cosa significa esattamente? Perché è diventata tanto famosa? Soprattutto è interessante conoscere la sua storia.

Storia del termine “carpe diem”

La locuzione “carpe diem” è stata tratta direttamente dalle “odi” scritte dal poeta latino Orazio. Un invito nel non pensare sempre a domani, perché il presente è sicuro poiché lo viviamo ogni giorno. La vita può offrire molto, ma deve essere vissuto in modo che il “domani” offra una diversità di occasioni e non sia una “recupero” del tempo perso poiché il tempo perso non torna.

Naturalmente è una delle locuzioni oraziane latine più famose e che ha una sua linea filosofica. L’idea di Orazio è quello di non dover pensare sempre al futuro perché il futuro non è mai sicuro. Sul presente l’uomo può fare molto, avere determinare e affrontare le conseguenze sulle sue azioni.

L’esistenza dell’uomo viene estremamente intimorita sui pensieri sul proprio futuro, ma questo evita di vivere appieno la realtà attuale.

Significato di questo termine

Una cosa palese, sotto gli occhi di tutti, è che il tempo fugge via, spesso troppo velocemente. Questa è una sacro santa verità che purtroppo, nella società attuale, alle volte viene dimenticato. Infatti quello che si può fare oggi non deve mai essere rimandato a domani. Un’occasione persa non torna. Dire che domani andrà meglio, se oggi non si lavora per migliorare, non sarà migliore, ma peggiore.

Questo è quello che racchiude direttamente la frase “carpe diem”. Letteralmente la traduzione reale, dal latino e dal “romano” antico, è: afferra il giorno. Nel corso dei secoli, grazie ai miglioramenti della traduzione, esso è stato modificato: cogli l’attimo.

In un “attimo” ci puoi essere un’intera vita, un grande significato che spiega quale sia il prossimo passo da fare nella propria vita.

Chi ha detto “carpe diem”?

La poesia di Orazio è stata molto apprezzata all’epoca poiché era filosofia di una realtà con cui tutti si scontravano. Proprio il termine “carpe diem” è una delle frasi più celebri che sono state scritte e create da Orazio.

Le considerazioni sull’uomo e sul perché ci si complica la vita oppure perché si pensa tanto al domani e non si vive il presente, hanno determinato una speranza e ansia nel futuro che è uno dei timori dell’animo umano in tutte le generazioni.